Creare cristalli di sale

cristalli di sale




Con questo esperimento per bambini impariamo come realizzare in casa dei cristalli di sale.
Se disiderate potete farli anche colorati.
Anticipiamo già al bambino che questo è un esperimento che richiede pazienza.
Oggi lo prepariamo e nelle prossime settimane vediamo il cristallo crescere sempre un pò di più. Sarà un meraviglioso appuntamento con la natura e la scienza.













Ciò che ci serve è sicuramente presente nelle vostre case:

Occorrente

Normale sale da cucina fino
Acqua
Un pentolino per far bollire l’acqua
Colore (opzionale) se volete che il vostro cristallo di sale sia colorato. Potete usare un qualunque colore che si sciolga in acqua come le tempere, non servono i colori alimentari tanto presumo che nessuno di voi abbia voglia di mangiare il cristallo alla fine dell’esperimento.
Cartone (anche di riciclo; noi abbiamo usato l’involucro del sale)
Un filo (da cucito oppure spago quello che avete in casa).
Un bicchiere o altro recipiente che utilizzerete per far crescere il vostro cristallo. Ci starà qualche settimana quindi prendete un oggetto che non dovete usare quotidianamente.







Mettete a bollire l’equivalente di acqua di circa tre quarti della capienza del vostro contenitore.
Per un contenitore da 250ml mettete pure a bollire circa 190ml di acqua.
Non ci sono misure precise da rispettare, quando mettete il sale ovviamente il livello dell’acqua si alza e rischiate di far straripare tutto.









cristalli di sale preparazione



Mentre l’acqua bolle preparate un “tappo” per il vostro contenitore/bicchiere.
Prendete il cartone e ritagliatelo della misura giusta che consenta di coprire il bicchiere.
Bucatelo al centro con una forbice.
Ritagliate una striscia di cartone su cui avvolgerete il filo.
Se il cartone non dovesse essere molto solido, fatela doppia come nel nostro caso. 
Avvolegete il filo attorno alla parte stretta della striscia, fissatelo con un nodo e infilate il filo all’interno del buco che avete realizzato nel “tappo” come da foto.



Ora l’acqua dovrebbe bollire quindi versatela nel contenitore (se di vetro vi consigliamo di mettere prima un cucchiaino nel bicchiere e versare l’acqua sul cucchiaino per disperdere meglio il calore ed evitare la rottura del bicchiere).

cristalli di sale preparazione




Aggiungete un po’ di tempera e mischiate fino ad ottenere un’acqua colorata uniformemente.








Ora dovete creare una soluzione satura di sale, questo vuol dire che dovete aggiungere gradatamente sale sempre continuando a mescolare facendo attenzione che si sciolga sempre il precedente prima di versarne altro.
Versate poco sale per volta.
Quando vedrete che non si scioglie più significa che la soluzione è satura.
Avete finito, non vi resta che mettere il tappo con relativo filo precedentemente creato e mettere il tutto al caldo.
Deve restare al caldo perchè l’acqua deve evaporare, se lo mettete fuori dalla finestra a 15 gradi difficilmente vi si formeranno i cristalli.
Noi abbiamo messo il bicchiere sopra ad un termosifone in inverno.

cristalli di sale




Controllate dopo una settimana e vedrete già i primi cristalli.

















cristalli di sale







controllate qualche altro tempo














cristalli di sale





lasciate passare ancora qualche tempo e vedrete sempre un maggior numero di cristalli.


Se l’acqua dovesse evaporare potete aggiungere altra soluzione satura questo vuol dire che preparate altra soluzione come su dettagliato su un altro bicchiere e quando è satura la trasferite nel bicchiere dove avete il cristallo.
Mi raccomando non aggiungete solo acqua normale altrimenti il vostro cristallo di sale si scioglierà.


Per la foto su riportata abbiamo atteso un paio di mesi circa e versato un paio di volte altra soluzione satura.







Come funziona:

Un dato volume di liquido è in grado di avere solo una certa quantità di un sale disciolto in soluzione. Quindi, se si dissolve abbastanza sale in soluzione ci sarà un punto in cui la soluzione è satura (non può avere più sale disciolto) e qualsiasi ulteriore sale versato in esso non si dissolvono. 
Il sale da cucina è il cloruro di sodio NaCl (sodio (Na) e Cloro (Cl))
Quando sono nella soluzione, sodio e cloro sono separati da molecole di acqua. Quando l'acqua evapora dalla soluzione, gli atomi di Na e Cl iniziano a fondersi insieme, prima come singole molecole e poi vincolando più molecole insieme, formando cristalli. Ogni molecola formerà sempre la stessa forma di cristallo. La forma di cristallo di sale è un cubo come un dado a sei facce.