Dichiarazione di nascita e riconoscimento del neonato




La dichiarazione di nascita è obbligatoria, va fatta entro 10 giorni dalla nascita del bambino; se fatta tardivamente è l’Autorità Giudiziaria che ne dichiara la validità.

Il riconoscimento è un atto volontario effettuato da uno o da entrambi i genitori. Può essere fatto da chi abbia compiuto 16 anni.





Per le coppie coniugate la dichiarazione può essere resa da uno solo dei coniugi, presentando l’attestazione di nascita.

Solo nel caso di coniugi, la dichiarazione di nascita produce gli effetti del riconoscimento e il riconoscimento fatto da uno vale automaticamente anche per l’altro genitore.


Per le coppie di fatto, entrambi devono effettuare il riconoscimento, oltre che la dichiarazione di nascita.


Nel caso il bambino non venga riconosciuto, la dichiarazione viene effettuata dal personale sanitario che assiste il parto.

In tutti gli altri casi (genitori non coniugati, genitori separati, figlio non del coniuge), il riconoscimento va fatto personalmente da chi intende riconoscere il figlio e non è possibile dare alcuna indicazione sull’altro genitore.

E' possibile fare il riconoscimento anche prima del parto presso l’ufficio di stato civile del Comune di residenza

ll bambino assume il cognome del padre, nel caso di genitori coniugati fra loro e in quello di genitori naturali che compiono congiuntamente il riconoscimento; negli altri casi assume il cognome del primo che lo riconosce. Nel caso che uno dei due voglia riconoscerlo successivamente, necessita dell’autorizzazione del primo genitore che l’ha riconosciuto.

 

Dove effettuare la dichiarazione di nascita e riconoscimento del neonato:

- presso la direzione sanitaria del Centro di nascita, in questo caso entro 3 giorni dal parto.  

- presso il Comune di nascita o di residenza. Se i genitori risiedono in comuni diversi, il figlio viene inserito nello stato famiglia della madre e quindi è opportuno che il riconoscimento sia fatto nel comune di residenza della madre. Se i genitori `scelgono che sia fatto nel comune di residenza del padre va dichiarato che esiste l’assenso della madre in tal senso.

  

Nel caso di genitori separati è necessaria la copia della sentenza di separazione.

 

RICHIESTA ATTRIBUZIONE CODICE FISCALE

Va richiesto agli Uffici Finanziari Entrate

E’ necessario presentare il certificato di nascita del

 

ISCRIZIONE ALL’ANAGRAFE SANITARIA

Va richiesta presso gli sportelli del Distretto Socio-Sanitario di appartenenza oppure del Centro di Nascita muniti di certificato di nascita e codice fiscale del bambino. Sarà poi possibile scegliere il pediatra.

 

CITTADINANZA

E' cittadino italiano per nascita il figlio di padre o di madre cittadini italiani Lo straniero nato in Italia, che vi abbia risieduto legalmente senza interruzioni fino al raggiungimento della maggiore eta, può acquistare la cittadinanza italiana facendone richiesta entro un anno.

 




Ti può interessare anche:

 

Ninnenanne


Il massaggio del neonato

 
 
 

Vedi anche:

ABC primi giorni

 
 

Giochi fai da te da 0 a 1 anno

 

Comments