Robot vibrante (Vibrot)

robot vibrante


L’esperimento di oggi ha come target di età bambini dai 7 anni in su in quanto sarà necessario collegare fili elettrici tra loro e isolarli con il nastro isolante.

Non sarà comunque necessario fare saldature, useremo solo il nastro isolante e nastro adesivo.

 

E’ anche vero che potete proporli a bambini di età inferiore occupandovi voi delle realizzazione delle parti più complesse. Non temete si divertiranno tantissimo anche i più piccoli.

 

Con questo esperimento costruiremo un robot vibrante (vibrot).

Il robot si muoverà grazie alle vibrazioni del motore.

Per questo esperimento la cosa più importante da procurasi è un motore in corrente continua (DC dall’inglese Direct Current).

Questi motori hanno la caratteristica di avere un comportamento reversibile e non richiedono componenti aggiuntivi (resistenze, diodi) per funzionare, basta collegarli ad una batteria e funzionano.



Per procurarsi dei motori DC :

Li potete comprare online su internet oppure in qualche negozio di elettronica oppure potete smontare “qualcosa” che avete a casa e non utilizzate più.

game controller
 

Trovate dei motori DC in svariate apparecchiature di uso quotidiano:

  • Spazzolini da denti elettrici
  • Controller da gioco tipo quello riportato a lato (ci sono due motori in ciascuna periferica)
  • Vecchi lettori di musicassette (anche autoradio con musicassetta)
  • Vecchi lettori di VHS

 

vibrot materiale


Occorrente
Motore a corrente continua - DC
Una batteria
Un portabatteria (è opzionale ma non avendo un interruttore vi evita di togliere il nastro isolante quando volete  fermare il robot)
Nastro adesivo
Nastro isolante
Una pila stilo normale (AA)
Vari materiali di recupero per fare la "scocca" del robot : noi abbiamo usato un contenitore della ricottina da 125gr per un robot e una spazzola da bucato per un altro.
Uno 'sbilanciatore' : ovvero qualcosa di non simmetrico che attacchiamo all'asta del motore e che rende il motore sbilanciato e ne causa la vibrazione. Noi abbiamo usato dei fermacavo ma potete usare gomme per cancellare la matita, piccole pinze ( a coccodrillo), mollette da bucato ...


Realizzazione

La descrizione di come assemblare il vostro vibrot è dedicata ai neofiti della materia quindi cerchiamo di essere più chiari possibili utilizzando termini di uso comune.
Per prima cosa partiamo dal motore.  

giunzione elettrica



A seconda di come vi siete procurati il motore potreste avere o meno dei fili elettrici che "escono" dal motore. Non preoccupatevi di fare danni essendo motori DC funzionano anche se collegate il polo positivo del motore al negativo della batteria.  In seguito provateci! Vedrete il corpo che avete attaccato all'asta del motore girare in senso contrario.
Comunque cerchiamo di fare i collegamenti corretti: se avete un portabatteria con i fili che "escono" collegate il filo nero del motore con il filo nero del portabatteria ed il filo rosso del motore con il filo rosso del portabatteria. 
Non collegate i fili con la batteria già inserita nel portabatteria! 



giunzione elettrica

Avvolgete nel nastro isolante entrambe le giunzioni come da foto.

Giusto come test per verificare la correttezza della giunzione elettrica provate ad inserire la batteria e controllate che il motore inizi a funzionare.

Togliete la batteria.

Ora siete a buon punto.  Non vi resta che togliere con una pinza l'eventuale rotella presente sull'asta del motore e sostituirla con il carico sbilanciato quindi nel nostro caso con il gancetto fermacavi a cui avrete preventivamente tolto il chiodo.

Fissate motore e portabatteria alla scocca del robot che avete scelto, nel nostro caso alla vaschetta della ricotta.  
Se volete potete farlo con la colla a caldo, il risultato sarà sicuramente più bello da vedere e duraturo ma vi limiterà la possibilità di cambiare scocca 

a piacere.



robot vibrante


Decorate il robot a piacimento evitando di sovraccaricarlo di troppo di peso.









Robot vibrante - Nannabobo su YouTube





Ok ora siete pronti per inserire la batteria nel portabatteria.

Il vostro vibrot dovrebbe muoversi : se così non fosse probabilmente il motore è troppo poco potente quindi vi conviene cercare di alleggerire la struttura magari prendendo una scocca più piccola.









Potete quindi iniziare a sperimentare: in questo video abbiamo attaccato al robot un pennarello realizzando un robot-artista!








Robot artista - prima versione - Nannabobo su YouTube













robot vibrante vibrot

Qui abbiamo realizzato un robot-colf che ci pulisce casa! ;)

Il Robot si muove su una comune spazzola da bucato. Per vederlo in azione guarda il nostro video caricato su YouTube.

Potete utilizzare come scocca anche spazzole da unghie. Se volete usare gli spazzolini da denti dovrete rompere il manico dello spazzolino (cosa non agevole ) oppure inserire qualcosa a sostegno del manico per es delle graffette aperte.






Robot vibrante su spazzola - NannaBobò su YouTube












Robot vibrante vibrot


In questo video abbiamo realizzato una versione un pò più evoluta del robot artista.

Abbiamo utilizzato un bicchiere di carta per la scocca a cui abbiamo attaccato dei pennarelli.












Robot vibrante artista - NannaBobo su YouTube




















Ti può interessare anche: