Sterilizzazione: metodi a confronto


Una delle principali preoccupazioni dei genitori è quella di evitare che il piccolo contragga infezioni o malattie attraverso la bocca, quando succhia dal biberon o mangia le prime pappe.

Normalmente un'accurata pulizia degli strumenti che si utilizzano per somministrare il cibo ai bimbi consente di eliminare praticamente il 95% dei germi e delle sostanze potenzialmente pericolose, ma se si vuole ottenere la sicurezza al 100% bisogna ricorrere alla sterilizzazione, cioè |'eliminazione degli agenti nocivi per mezzo delle alte temperature o di un'azione chimica.

Fino a pochi anni fa l’unico metodo per sterilizzare era quello della nonna: gettare in acqua bollente per 20 minuti biberon, tettarelle, ciucci, oltre ai piccoli giochi che i bimbi si mettono in bocca per poi farli asciugare e raffreddare.

I principali metodi di sterilizzazione al giorno d’oggi sono tre: a caldo con sterilizzatore a vapore elettrico, a caldo nel forno a microonde e a freddo con agenti chimici.

 

Vediamoli più nel dettaglio:

 

Sterilizzazione a caldo / elettrica

 

È l’evoluzione tecnologica del bollitore della nonna. Gli oggetti si inseriscono in un apparecchio che genera calore al suo interno per mezzo di una resistenza elettrica.

Una volta chiuso l'apparecchio, che può contenere da 3 a 8-9 biberon o altri oggetti da sterilizzare, e avviata la sterilizzazione tramite il termostato, il dispositivo fa tutto da sé, spegnendosi automaticamente dopo 15 minuti.

 

Sterilizzazione a caldo / Microonde

 

Per sterilizzare biberon e altri oggetti con il forno a microonde esistono appositi contenitori ermetici nella cui base si versa una certa quantità d’acqua e dopo averli chiusi, si inseriscono nel forno. La sterilizzazione avverrà in pochi minuti, il numero esatto varia in base alla potenza del forno a microonde, ma comunque al di sotto dei 10 minuti.

 





La sterilizzazione a freddo

 

L’azione igienizzante avviene per mezzo di un agente chimico, da sciogliere nell’acqua presente in un apposito contenitore. I disinfettanti sono disponibili in forma liquida o in tavolette effervescenti; la loro azione dura circa 24 ore, dopodiché è necessario ripetere l'operazione versando nuova acqua e altro disinfettante.






 METODO  Sterilizzazione a caldo / elettrica  Sterilizzazione a caldo / Microonde  La sterilizzazione a freddo
  

FUNZIONAMENTO

 

Vapore creato da un generatore elettrico

 

Calore e vapore generati dalle microonde

 

Disinfezione operata da agenti chimici

 

CAPACITÀ CONTENITORE

(espressa in biberon di misura standard)

 



Da 3 a 9 biberon
 


Da 3 a 6 biberon


 


6 biberon


 

TEMPO DI

STERILIZZAZIONE

 

Da 5 a 15 minuti;

normalmente in circa 15 minuti

 

Da 5 a 10 minuti

 

Da 30 a 90 minuti
 

PRINCIPALI

VANTAGGI

 

• Comodità d'uso

• Nessun odore residuo

• Nessun contatto con |’acqua (gli oggetti sterilizzatì durano di più)

 

• Sterilizzazione rapida

• Economicità

• Nessun odore residuo

• Nessun contatto con l'acqua

 

• Utilizzo in qualsiasi luogo (non utilizza corrente elettrica né dispositivi elettrici)

• Poco ingombrante

 

PRINCIPALI

SVANTAGGI

• Necessita di presa elettrica nelle vicinanze

• L'ata temperatura può deformare gli oggetti in caucciù tettarelle, ciucci)

• Necessita di forno a microonde

L'ata temperatura può deformare gli oggetti in caucciù (tettarelle, ciucci)

• Costi aggiuntivi per le perle compresse o il liquido disinfettante

• Possibilità di odori residui sugli oggetti

•Tempo più lungo perla sterilizzazione


 Ti consigliamo: