Tinture ai capelli in gravidanza e allattamento



Ci sono pochi studi scientifici sull’uso delle tinture ai capelli in gravidanza e allattamento. Sembra comunque  che l’esito di questi studi suggerisca che probabilmente è sicuro tingere i capelli durante la gravidanza.

L’ Organization of Teratology Information Services (OTIS), che fornisce informazioni sui potenziali rischi per la riproduzione, afferma come studi effettuati sugli animali siano rassicuranti e che non siano stati finora segnalati casi in cui la tintura dei capelli abbia provocato cambiamenti in gravidanze umane.

Nel resoconto di OTIS viene indicato inoltre che ben poco dei prodotti chimici presenti nelle  tinture per capelli viene effettivamente assorbito nel vostro sistema.

Detto questo, se siete incinta, prendete in considerazione di attendere fino al secondo trimestre per tingere i capelli, fino a quando cioè il vostro bambino in via di sviluppo sarà meno vulnerabile.

 

Inoltre, se possibile preferite una tintura che non entri in contatto con il cuoio capelluto come per esempi striature o colpi di sole.

Gli agenti chimici delle tinture vengono infatti assorbiti nel vostro sistema attraverso la pelle (quindi attraverso il cuoio capelluto) e non attraverso il capello.

 

Potreste aver sentito dire che i coloranti vegetali siano una buona alternativa se si vuole evitare l'uso di agenti chimici sintetici durante la gravidanza.

Attenzione: leggete bene le etichette prima dell’acquisto o dell’uso. In aggiunta ai vari ingredienti "naturali " sono talvolta elencati uno o più dei composti chimici di sintesi stessa (come p-fenilendiammina, Dihydroxybenzene e amminofenolo), sostanze che vengono usate dalle principali compagnie di cosmetici nei loro tinture permanenti e semipermanenti.


L’Hennè puro (Lawsonia inermis) è un colorante vegetale semipermanente che è stato usato per migliaia di anni ed è considerato sicuro.

E’ un po’ laborioso da usare, perché deve essere lasciato in posa per un tempo relativamente lungo, e conferisce un colore rosso-arancio che non sempre piace.

 

Attenzione: i prodotti che vengono chiamati hennè in altri colori o sono ad azione rapida, non sono hennè puro e possono contenere sostanze chimiche sintetiche o potenzialmente rischiose come composti di metalli.

Un accorgimento importante: Se si sceglie di colorare i propri capelli, indossare guanti e lavorare in uno spazio ben ventilato per ridurre al minimo l'esposizione ai prodotti chimici utilizzati nel processo di colorazione. Non lasciare il colorante in posa più del necessario, e lavare accuratamente il cuoio capelluto, alla fine del processo.

 

Per quanto riguarda l’uso di tinture ai capelli in allattamento, non ci sono informazioni a riguardo.

Visto che un quantitativo di agenti chimici sintetici che entra nel sangue della mamma non è significativo, non dovrebbe essere significativo neppure il quantitativo che entra nel latte materno.

Molte mamme fanno tinture ai capelli durante l’allattamento e non si sono finora registrati casi di effetti negativi sul bambino.

 

Ti può interessare anche:

 

Le posizioni nel travaglio

 

L'acido folico in gravidanza

 

Valori alterati esami in gravidanza

 

La gravidanza di settimana in settimana

 

Valigia della partoriente

 
 
 
 
 

Vedi anche:

 

Trattamenti a unghie e denti in gravidanza

 
 

Comments