Toilette del neonato e del bambino

Oltre a essere importante dal punto di vista igienico, la toilette quotidiana è per il bambino un momento fondamentale di intimità con la persona che se ne prende cura.

Va svolta quindi in un’atmosfera rilassata e tranquilla.

 

Occorrente per la cura del neonato e del bambino


• Dischetti di cotone;
• fialette di soluzione fisiologica
• latte detergente per bambini;
• garze;
• burro di cacao bianco;
• crema emolliente per bambini;
• spugnetta naturale;
• olio per bambini;
• spazzola morbida;
• asciugamano morbido

 




Gli occhi

• Occorrente: dischetti o salviettine di cotone imbevuti di acqua tiepida o di soluzione fisiologica.

• Passate delicatamente un dischetto o una salviettina su ciascun occhio, partendo dall’angolo esterno verso l’interno. Per evitare la trasmissione di eventuali infezioni, è importantissimo ricordarsi di non usare la stessa salvietta o dischetto per entrambi gli occhi

 

Le orecchie

Le orecchie vanno pulite quando sono sporche: la frequenza della pulizia dipende dalla presenza o meno di frammenti di cerume nella parte più esterna, il padiglione auricolare.

• Occorrente: asciugamano pulito morbido.

• Mettete il bambino in posizione supina, con la testa piegata da un lato e leggermente all’indietro. Arrotolate passate l’asciugamano lungo il padiglione auricolare.

• Evitate di introdurre l’asciugamano nel canale uditivo e, soprattutto, non usate i bastoncini di cotone: spingono il cerume dentro l’orecchio andando a premere sulla membrana del timpano.

La manovra, inoltre è pericolosa perché il bambino potrebbe compiere movimenti bruschi.

L’orecchio possiede un vero e proprio sistema di autopulizia, costituito da miriadi di invisibili ciglia che sospingono il cerume all’imbocco del canale auricolare, da cui può essere agevolmente rimosso.

(vedi pulizia delle orecchie del neonato)



II naso

aspiratore nasale mr baby

• Occorrente:soluzione fisiologica, aspiratore nasale (vedi recensione prodotti)

Mettere il bambino steso su un fianco e spruzzare la soluzione fisiologica nella narice opposta al fianco su cui è steso il bambino dall'attaccatura del naso verso l'esterno della narice.

Aspirare con l’ aspiratore nasale.

 




La bocca

• Occorrente: dischetti o batuffoli di cotone inumiditi con latte detergente specifico per bambini; garze inumidite di acqua tiepida; burro di cacao.

• Subito dopo ogni poppata, pulite bene le labbra del neonato per evitare che, ristagnando, il latte possa provocare irritazioni e rossori. Per detergere la bocca del neonato avvolgetevi una garza imbevuta di acqua bollita tiepida sul dito indice e passatela leggermente all’interno della bocca.

• Se il bambino non ha la bocca irritata da latte o saliva, passate più volte del cotone intorno alle labbra. In caso di labbra secche o asciutte, applicate poi un velo di burro di cacao.

 

II viso `

• Occorrente dischetti di cotone inumidito di acqua tiepida; crema emolliente per bambini. Sono da evitare i saponi, potrebbero irritare la pelle.

• È sufficiente tamponare il viso del bebè con un dischetto di cotone inumidito con acqua tiepida.  Se il piccolo ha le guance arrossate e irritate, stendete un velo di crema emolliente su guance, fronte e naso con leggeri movimenti rotatori dei polpastrelli.

 

Le unghie

E' importante tagliare spesso le unghie dei neonati per evitare che si graffino ogni volta che portano le mani al viso.

Per mettersi quasi completamente al riparo dalla possibilità che compia movimenti bruschi o si divincoli, e bene eseguire l’operazione subito dopo la poppata, quando il bambino è in uno stato di completo rilassamento.

Per le medesime ragioni, un altro momento particolarmente indicato è quello dopo il bagnetto.

potete provare a fare l'operazione quando dorme (ho sentito racconti di mamme dotate di pila apposita!) o potete provare a sostituire le forbicine con una limetta di cartone.


Se optate per limare le unghie ricordatevi che sono molto fragili quindi passate la lima sempre da uno stesso verso per evitare spiacevoli lacerazioni




 

• Occorrente un paio di forbicine con le punte arrotondate (vedi foto)

• Bloccate tra le dita il ditino del bambino e tagliate l'unghia seguendo la sagoma naturale, cercando di tenere il polpastrello abbassato.

• Nel neonato vanno tagliate una/due volte la settimana. Successivamente basta tagliarle una volta ogni 15 giorni, anche se vanno comunque controllate ogni settimana.

 

I capelli

• Occorrente spazzola dalle setole molto morbide; shampoo neutro per bambini.

• I capelli non richiedono particolari attenzioni: è sufficiente spazzolarli ogni giorno